P.R.G. SBLOCCATO!

Dettagli della notizia

AVVIATO A SOLUZIONE L’ANNOSO PROBLEMA DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA
Si intravede la luce nel buio tunnel, che ormai pareva senza uscita, imboccato dal Piano Regolatore Generale di Galatone.
A sbloccare l’annoso stallo, l’efficace sollecito che la Giunta, appena insediatasi, ha inviato alla Regione dove lo strumento di programmazione urbanistica giaceva dimenticato da anni..
Pare dunque avviata a conclusione la lunga e articolata vicenda che prende origine nel 1996.
In quell’anno l’allora Sindaco Roberto Maglio incarica 7 tecnici di elaborare l’aggiornamento del P.R.G. vigente, entrato in vigore nel lontano1978 e mai adeguato alla Legge Regionale 56 del 1980. I tecnici approntano il nuovo strumento di programmazione che, dopo l’adozione del Consiglio Comunale, prosegue l’iter di legge, che prevede 30 giorni per la visone del documento da parte della cittadinanza e successivi altri 30 giorni per le osservazioni dei cittadini, che saranno 200.
A questo punto il Consiglio Comunale, per conflitti di interesse di esponenti interni al medesimo, si dichiara incompatibile, subentra il Commissario “ad acta”, e P.R.G. e osservazioni vengono inviati alla Regione. Il ’98 è anno di elezioni amministrative: al governo sale l’Amministrazione Miceli con la promessa di dotare Galatone del nuovo PRG entro un anno. Decaduti gli elementi di incompatibilità presenti in Consiglio durante l’Amministrazione Maglio, la Giunta presieduta da Franco Miceli riprende PRG e relative 200 osservazioni, le sottopone alla verifica di tecnici, successivamente al parere del Consiglio Comunale, poi invia il tutto in Regione per la mai avvenuta approvazione e la pratica viene lasciata cadere nel limbo della dimenticanza e delle lungaggini burocratiche.
L’assenza dello strumento unitario e aggiornato di pianificazione urbanistica, nei tre anni che seguono, viene tamponata con deroghe ( L.447 per le attività produttive) al piano regolatore vigente (del 1978), assommando ad uno strumento obsoleto e inadeguato (con scarsa attenzione all’ambiente e distante dalle nuove logiche delle aziende) interventi estemporanei non regolamentati.
Arriviamo così al 2003, l’Amministrazione Vaglio, spiega lo stesso Sindaco “ fortemente contraria alla applicazione delle deroghe perché episodiche, disorganiche e discrezionali, è fermamente convinta della necessità di dotare Galatone di un piano urbanistico moderno, razionale, trasparente, equo e partecipato, che punti al progresso della comunità congiuntamente a quello del territorio, nel rispetto dell’ambiente ma anche delle necessità produttive, profondamente ispirato all’ideale dello sviluppo compatibile e sostenibile. Obbiettivo impossibile senza programmazione e visione d’insieme”.
Di qua il tempestivo e decisivo sollecito che l’Amministrazione Comunale, non appena insediatasi, ha inviato alla Regione che ha portato allo sblocco della pratica, primo passaggio indispensabile per dotare Galatone del Piano Urbanistico Generale (PUG), il nuovo strumento disposto dalla Legge Regionale 20/2000. La Regione ha così immediatamente incaricato il Dipartimento di Architettura e Urbanistica del Politecnico di Bari dell’istruttoria tecnica al PRG .
La fase istruttoria si concluderà a metà di questo Novembre e, sempre su pressante sollecito dell’Amministrazione Comunale, è già stata fissata la data (16/12/03) in cui il relatore si esprimerà sul piano; di qua, i restanti adempimenti amministrativi: dopo l’approvazione in Giunta Regionale, quella del Consiglio Comunale ed infine il definitivo pronunciamento della Regione. Dall’approvazione del “nuovo” PRG del ’98, con l’accoglimento della già citata L.R. 56/80, si giungerà al Piano Urbanistico Generale di Galatone
L’iter per adozione del PUG sarà più rapido e agevole di quello dei PRG, infatti per essere attuativo il PUG dovrà solamente recepire le direttive del Piano Territoriale Coordinato Provinciale (PTCP) ed essere approvato dal Consiglio Comunale.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su