Autonomia del Nord: la secessione dei ricchi

Convegno pubblico organizzato dal Comune di Galatone dal titolo “Autonomia del Nord: la secessione dei ricchi”. Domenica 17 marzo 2019, inizio ore 10:30 presso il Palazzo Marchesale di Galatone...

Autonomia del Nord: la secessione dei ricchi

Dettagli della notizia

Autonomia del Nord: la secessione dei ricchi.

Il Comune di Galatone ha organizzato un convegno pubblico dal titolo “Autonomia del Nord: la secessione dei ricchi” per il giorno 17 marzo 2019, inizio ore 10:30 presso il Palazzo Marchesale di Galatone in Piazza SS Crocifisso. I relatori saranno il giornalista del Mattino di Napoli, dott. Marco Esposito, autore del libro "Zero al Sud" e di numerosi articoli riguardanti il tema del federalismo e il Prof. Guglielmo Forges D’Avanzati dell’Università del Salento.

Il tema dell’autonomia del Nord è di stretta attualità e riguarda direttamente le amministrazioni periferiche dello Stato, cioè i Comuni. Nel rapporto dal titolo “Le performance dei servizi comunali” (Quaderno n. 2 Ottobre 2018), il Cnel sottolinea che “i comuni costituiscono il front office della pubblica amministrazione, poiché le loro attività sono in larga parte rivolte direttamente ai cittadini”.
Al fine di poter esercitare pienamente tale funzione in tutto il territorio nazionale la Costituzione prevede, all'articolo 119, l’attribuzione ai Comuni di risorse proprie nonché l’istituzione di un “fondo perequativo, senza vincoli di destinazione, per i territori con minore capacità fiscale per abitante” e tale fondo consente, insieme alle entrate fiscali proprie di ciascun ente locale, di “finanziare integralmente le funzioni pubbliche loro attribuite”. La Costituzione offre una specifica tutela ai territori con “minore capacità fiscale per abitante” per evitare che differenze di reddito, e quindi di gettito fiscale, possano determinare servizi essenziali differenziati sul territorio nazionale. Il processo di federalismo in discussione in questo periodo nelle sedi parlamentari, il cosiddetto “Regionalismo differenziato”, comporterà invece la non applicazione dell’articolo 119 della Costituzione in quanto le risorse pubbliche, se dovesse passare la riforma in discussione, saranno utilizzate per l’erogazione di servizi pubblici a seconda della capacità fiscale delle regioni. Il convegno del 17 marzo si prefigge dunque l’obiettivo di un pubblico confronto tra amministratori per approfondire la materia, interloquendo con i relatori sul tema specifico.

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su